Esperti di Vulnologia
Laboratorio di idee ed esperienze

Scrivi allo staff di Esperti di Vulnologia

FAI LA TUA DOMANDA

06 gen 2015

schiuma in poliuretano

schiume di poliuretano

Descrizione delle schiume di poliuretano

  • Medicazioni semipermeabili in schiume di poliuretano
  • Non aderenti e non rilasciano fibre
  • Strato superficiale idrofobico o impermeabile
  • Provvedono a mantenere ambiente umido della ferita
  • Permeabile al vapore acqueo ma blocca l’entrata dei batteri e contaminanti
  • Disponibile in vari spessori con o senza bordi adesivi
  • Disponibile in tavolette, fogli e medicazioni cavitarie

Indicazioni

  • Sia come medicazione primaria che come medicazione secondaria per ferite a parziale o tutto spessore e per ferite con quantità di essudato sia minimo che massimo
  • Provvede all’isolamento per mantenere la ferita al caldo
  • Utili come medicazioni secondarie per wounds with packing
  • Potrebbe essere usato per assorbire il liquido drenante attorno ai tubi di drenaggio
  • Utile per il tessuto di granulazione sotto la terapia compressiva

Vantaggi

  • Provvede al’ ambiente umido nella guarigione delle ferite
  • Non si attacca alla ferita
  • Provvede all’ ammortizzazione
  • Facile da applicare e rimuovere
  • Può essere utilizzato anche in ferite infette
  • Provvede una barriera per i batteri
  • Efficace nell’ ipergranulazione
  • Possono essere utilizzate sotto un bendaggio
  • Possono essere tagliati per le diverse forme necessarie

Svantaggi

  • Possono diventare una spesa economica se la quantità di essudato richiede cambi quotidiani
  • Il letto di ferita potrebbe seccasi se non c’è un minimo essudato
  • Potrebbe richiedere medicazione secondaria
  • Potrebbe portare alla macerazione della cute perilesionale se si satura
  • Controindicato l’ utilizzo in ustioni di terzo grado, escara secca e nei tratti cavitari

Suggerimenti pratici

22291050

Schiuma di poliuretano utile nella fase di guarigione

Ci sono diverse schiume di poliuretano e a seconda della conformazione dei pori si mettono nelle diverse fasi della ferita. Ci sono schiume di poliuretano a pori molto stretti che hanno il compito di mantenere l’ambiente caldo e umido e favorire la guarigione. Attenzione al tipo di tessuto! Queste schiume sono controindicate in ferite infette e in ferite con presenza di fibrina. Il tessuto dove queste schiume di poliuretano possono lavorare al meglio sono le ferite granuleggianti al 100% con medio/poco essudato.

schiume_di_poliuretano

Schiume di poliuretano con diverse funzioni

Ci sono altre schiume a pori larghi (nella fig. la schiume verde) che possono essere usate per fare debridement. Il tessuto slough o fibrina si “intrufola” nei pori della schiuma e al momento della rimozione rimane intrappolato e rimosso insieme alla medicazione. Altre schiume che servono per drenare l’essudato (nella fig. la schiuma bianca) in modo che la lesione rimanga sempre asciutta per evitare la macerazione. 

  • La medicazione dovrebbe essere 2,5-5 cm più larga della lesione
  • Cambiare la medicazione ogni 3/7 giorni o quando è necessario
  • Quando si utilizzano schiume non adesive, aggiungere una medicazione secondaria per assicurarsi che rimanga in sede
  • Per rimuovere la medicazione è più facile se si tira lateralmente a partire da i bordi in modo orizzontale alla pelle per evitare traumatismi.

Rispondi

  • (will not be published)