Esperti di Vulnologia
Laboratorio di idee ed esperienze

Scrivi allo staff di Esperti di Vulnologia

FAI LA TUA DOMANDA

11 feb 2015

push toolVorrei capire come inquadrare un flittene oppure una lesione stadio I (eritema che non scompare con la digitopressione) utilizzando la scala Push Tool 3.0. I miei dubbi sono sull’item che descrive il tessuto.

Grazie

G. Franco

 

 Risponde Klarida Hoxha

Grazie per il quesito molto interessante e sicuramente utile per molti colleghi che quotidianamente hanno a che fare con la valutazione delle ulcere e con l’ utilizzo delle diverse scale disponibile a tale scopo.

Provo a rispondere e spero di esserle utile con questa breve spiegazione riguardo la PUSH tool.

Le lesioni superficiali a spessore parziale danneggiano la porzione superficiale del derma papillare; le lesioni si manifestano con evidenti vescicole e con una cute umida, eritematosa, con essudazione. La classificazione realizzata e proposta è quella prodotta da NPUAP che prende in considerazione la larghezza, l’altezza, l’essudato ed il tipo di tessuto presente nella lesione e denominata Push Toole (Pressure Ulcer Scale for Healing 1997)

La valutazione effettuata utilizzando la scheda PUSH TOOL, è la più pratica (veloce e semplice da compilare: dai 3 ai 5 minuti) per verificare l’evoluzione della della lesione da decubito e l’efficacia del suo trattamento. 

Quantità di essudato: punteggio da 0 a 3

  • 0 = assente
  • 1 = scarso
  • 2 = moderato
  • 3 = abbondante

Considerando quanto premesso, che una lesione di I stadio si presenta umida ed essudante, in correlazione alla quantità sicuramente è da escludere il punteggio 0/1 (assente/scarso) e in base all’ entità si opta per il 2/3 (moderato abbondante) valutando il numero di cambi necessari delle garze o della medicazione. 

Tipo di tessuto: punteggio da 0 a 4

  • 0 = tessuto normale
  • 1 = tessuto di epitelizzazione
  • 2 = tessuto di granulazione
  • 3 = tessuto fibrinoso
  • 4 = tessuto necrotico

Considerando che il tessuto presente all’ interno di un flittene, dal momento che compromette la parte superficiale del derma papillare, ci aspettiamo che sia di tipo 1- tessuto di epitelizzazione, in quanto i tempi di guarigione aspettati sono quelli di 2 settimane, o comunque a breve termine. Non è di tipo necrotico, fibrinoso, di granulazione (e di conseguenza, se vi è un danno non può essere di tipo “normale”) in quanto la classificazione sarebbe diversa, e non di I stadio.

Un caro saluto, Klarida Hoxha

Rispondi

  • (will not be published)