Esperti di Vulnologia
Laboratorio di idee ed esperienze

Scrivi allo staff di Esperti di Vulnologia

FAI LA TUA DOMANDA

11 mar 2016

La guarigione dei nostri pazienti e dare loro un aiuto nel modo più corretto è in cima alla lista per ogni specialista che si prende carico di loro. Siamo sempre in allerta e in costante valutazione, alla ricerca di modi per prevenire ulteriori complicazioni o possibili lesioni. Sopratutto quando un paziente è diabetico, il più complesso di tutti, dobbiamo mettere in moto tutte le risorse disponibili.

Una delle complicanze più comuni del diabete è la neuropatia, o danni al sistema nervoso delle estremità. Con la neuropatia sensoriale, il paziente perde la sensazione di protezione e la capacità di sentire dolore e sbalzi di temperatura. Senza la sensazione di protezione, il paziente diabetico è sottoposto ad un aumentato rischio di infortunio al piede o ulcerazione, e non può rendersi conto che qualcosa non va fino a quando non ci sono gravi complicanze.

Il monofilamento di Semmes Weinstein è un modo di valutazione della sensazione di protezione nel piede diabetico nei siti designati del piede. Il test utilizza un filo in nylon che esercita 10 grammi di forza quando piegato in una forma a C  sulla pelle per un secondo.

monofilamentoLa procedura di test è la seguente:

  • Utilizzare il monofilamento 10gm come test di neuropatia
  • Chiedere al paziente di chiudere gli occhi
  • Applicare il filamento perpendicolare alla superficie della pelle prima in entrambi i piedi
  • Il contatto con la pelle e la partenza del test del monofilamento dovrebbero essere di circa 1,5 secondi di durata.
  • Applicare forza sufficiente per consentire al filamento di piegarsi
  • Non applicare sull’ ulcera o su un tessuto insensibile, cicatrice, o tessuto necrotico.
  • Non lasciare che il filamento scivoli sulla pelle . Casualmente cambiare l’ordine e la tempistica delle prove successive.
  • Chiedere al paziente di rispondere, “Sì,” quando il filamento si fa sentire.

    Si tenga presente che la neuropatia di solito inizia nel primo e terzo dito, e progredisce alla prima e alla terza testa metatarsale. E’ probabile che queste aree saranno le prime ad avere risultati negativi con il monofilamento 10gm se il test viene ripetuto e può dimostrare vividamente la progressione della malattia.
    E’ importante per fare screening del piede diabetico ricontrollare il paziente in questione ogni tre mesi poichè un semplice infortunio è molto più probabile che si verifichi in queste zone insensibili e dobbiamo adottare misure di protezione. Fornire educazione del paziente verbalmente e per iscritto, come ad esempio scarpe idonee con un plantare su misura a seconda della classe di rischio a cui appartiene.

2 risposte a “Il test del monofilamento nella neuropatia diabetica”

    • Klarida Hoxha on

      Su internet lo puoi trovare tranquillamente sotto la voce di monofilamento SEMMES WEINSTEIN, oppure contatta una sanitaria o un rappresentante delle calzature del piede diabetico. A volte lo distribuiscono come gadget anche nei congressi. Ad esempio la ditta dell’ Optima lo aveva nel congresso dello EWMA ad Amsterdam.

      Rispondi

Rispondi

  • (will not be published)