Esperti di Vulnologia
Laboratorio di idee ed esperienze

Scrivi allo staff di Esperti di Vulnologia

FAI LA TUA DOMANDA

14 dic 2016

Gentilissimi scusate il disturbo mia madre soffre da 2 anni di 2 ulcere varicose 1 grande e 1 media ,con molto essudato e cattivo odore entrambe sulla parte bassa della gamba sinistra  .Ha provato di tutto ma nulla serve .Abbiamo provato anche con il sofargen per diversi mesi ma continuavano ad ingrandirsi.Ora stiamo avendo leggeri miglioramenti con applicazioni di Vit.A, ma sono molto lenti .Esiste qualcosa che funzioni per davvero ?

Cordiali saluti

Claudia

PS. dimenticavo la pelle attorno è molto arrossata

Una risposta a “Informazioni per ulcere varicose”

  1. Fabio Beghin on

    Gentile Claudia le lesioni che descrive sono ulcere croniche di natura vascolare.
    Bisogna però capire innanzitutto se è stato fatto un corretto inquadramento diagnostico riguardo la natura delle lesioni (ovvero se venose, arterios o miste), attraverso adeguati esami strumentali (ecocolordoppler, ossimetria transcutanea…) e visita specialistica.
    In seconda battuta bisogna capire per quali motivi le lesioni non mostrano segni di miglioramento.
    Un primo indizio lo dà descrivendo che la cute perilesionale è arrossata: segno di irritazione per intolleranza ai prodotti usati (es. argento..) o segno di infezione?
    Che aspetto hanno le lesioni? sono molto essudanti?
    Il fondo delle lesioni com’è? (necrotico, sanguinante, fibrinoso, con biofilm..)
    La cute perilesionale è secca, disidratata, macerata?
    L’arto è edematoso, caldo, cianotico, arrossato..?
    Il dolore è presente?
    Ci sono patologie( diabete, ipertensione..) o uso di farmaci ( cortisonici,..) che sono di ostacolo alla guarigione?
    In sintesi un inquadramento preciso della situazione fatto da un professionista esperto nella cura delle lesioni difficili è di fondamentale importanza.
    La cosa che comunque di sicuro manca nel trattamento è un’adeguata terapia compressiva attraverso un bendaggio che combatta l’ipertensione venosa e l’edema.
    La terapia compressiva è il gold standard nel trattamento delle ulcere venose.
    Spero di essere stato esaustivo nel farle comprendere la complessità della situazione e la necessità che venga intrapreso un adeguato percorso diagnostico terapeutico.
    Buona serata
    Fabio Beghin

    Rispondi

Rispondi

  • (will not be published)